Pensieri

"Oh! Fortunato me stesso se posso abbandonarmi e riposare nel tuo Sacro Costato, in quella bella ferita d’amore che emana fiamme di carità ed incendia i cuori ad ogni istante".

"Oh! Cuore Amorosissimo del mio Gesù, per me squarciato dalla lancia di Longino, è proprio quella tua gran ferita di amore che mi accresce la fede, la speranza e mi accende di santa carità. Ed io in essa mi rifugio, in essa mi nascondo e mi inabisso; essa sarà la mia salvezza. Nascosto entro il Cuore tuo, da esso compreso, oh! io non potrò perdermi: io mi salverò: io sarò dolce vittima dell’amore al Sacro Cuore, morrò consumato di amore per esso [...]. Al tuo Cuore ricorro come a sicuro asilo, nel tuo Cuore io mi nascondo; l’esule quivi trova il suo asilo sicuro, quivi il suo dolce nido, il nido d’amore".

"Procurerò comunicare a tutti l’abbondanza dell’amore che Gesù NS ci porta, affinché tutti lo amino e nessuno l’offenda".

"Sono Sacerdote tuo, ma io voglio essere Sacerdote tuo santo che zeli l'amor tuo, la salute delle anime, pecorelle, che Tu mi affiderai".

Don Eustachio Montemurro

itsqzh-CNentlidptes
Martedì, 03 Marzo 2020 13:20

Gli scritti

Vota questo articolo
(0 Voti)

Quasi tutti i manoscritti del Montemurro, curati in edizione critica da A. Marranzini e D. Trianni, sono stati editi a Roma tra il 1986 e il 2004. Il contenuto è di massima importanza e valore storico per conoscere gli aspetti sociali, spirituali, giuridici e pastorali del medico, sacerdote e fondatore.

1. Epistolario, voll., I-II, 1986, 679 pp.
2. Epistolario. Supplemento, 1989, 105 pp.
3. Diario spirituale 1904-1905, 1988, 654 pp.; 2° ed. 1998, 443 pp.
4. Diario spirituale 1908-1912, 1990, 385 pp.
5. Predicazione della Parola di Dio, 1990, 189 pp.
6. Abbozzi di Costituzioni e Istruzioni sulle Costituzioni, 1998, 56 pp.

I tre volumi dell’Epistolario raccolgono lettere e memoriali di Montemurro, lettere a lui dirette, lettere riguardanti lui e i suoi Istituti.
Il primo e il secondo Diario, gli spunti di Predicazione della Parola, gli Abbozzi di Costituzioni abbracciano il periodo dal maggio 1904 al luglio 1912: la preparazione di Montemurro al sacerdozio, il suo primo ministero apostolico e i preliminari della fondazione degli Istituti.
Questi scritti offrono un’ampia visione: della sua vita; delle motivazioni che lo determinarono a fondare gli Istituti; della situazione in cui popolo e clero vivevano la dimensione della fede e operavano di conseguenza; dei mezzi da adoperare per contribuire al risveglio della fede nelle masse, quali la predicazione, la catechesi e la celebrazione dei sacramenti.
In essi emerge sempre la disponibilità di questo fedele servo del Signore a compiere la volontà di Dio a qualunque costo, seguendo Cristo.
Assoluta e pronta è sempre la sua obbedienza a qualsiasi autorità, specie alla S. Sede.

Altro in questa categoria: Iconografia »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.
Cookie & Privacy Policy Accetto