Pensieri

"Oh! Fortunato me stesso se posso abbandonarmi e riposare nel tuo Sacro Costato, in quella bella ferita d’amore che emana fiamme di carità ed incendia i cuori ad ogni istante".

"Oh! Cuore Amorosissimo del mio Gesù, per me squarciato dalla lancia di Longino, è proprio quella tua gran ferita di amore che mi accresce la fede, la speranza e mi accende di santa carità. Ed io in essa mi rifugio, in essa mi nascondo e mi inabisso; essa sarà la mia salvezza. Nascosto entro il Cuore tuo, da esso compreso, oh! io non potrò perdermi: io mi salverò: io sarò dolce vittima dell’amore al Sacro Cuore, morrò consumato di amore per esso [...]. Al tuo Cuore ricorro come a sicuro asilo, nel tuo Cuore io mi nascondo; l’esule quivi trova il suo asilo sicuro, quivi il suo dolce nido, il nido d’amore".

"Procurerò comunicare a tutti l’abbondanza dell’amore che Gesù NS ci porta, affinché tutti lo amino e nessuno l’offenda".

"Sono Sacerdote tuo, ma io voglio essere Sacerdote tuo santo che zeli l'amor tuo, la salute delle anime, pecorelle, che Tu mi affiderai".

Don Eustachio Montemurro

mardi, 19 mai 2020 14:58

GRAVINA (S. Emidio)

Rate this item
(0 votes)
Casa “P. Montemurro”
Corso Aldo Moro, 20
70024 Gravina BA
e-mail: Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.

S.EMIDIO (Sr Giovanna Birtolo): cell. 340.8753066
 

S.EMIDIO

Nel 1907 la casa con annessa chiesa dedicata a S.Emidio fu abitata dal nostro amato Fondatore d. Eustachio Montemurro e dal sacerdote  d. Saverio Valerio fino alla loro partenza per Pompei nel 1914. Qui i due santi sacerdoti condussero vita comune, pregando, soffrendo e operando un gran bene.

Nel 1986 la casa è stata acquistata dalla Congregazione delle Suore Missionarie del Sacro Costato e il 1° maggio 1991 S.Ecc. Mons Tarcisio Pisani consacrò la Chiesa, dando inizio all’adorazione eucaristica quotidiana e aprì ai visitatori la “Casa Montemurro”, che ben presto divenne centro di attrazione dei gravinesi e dei numerosi gruppi di pellegrini che, di frequente, si recano a Gravina per visitare la tomba del Servo di Dio Montemurro e affidarsi alla sua intercessione.

La piccola comunità, ivi residente, ha come missione l’adorazione quotidiana del SS.mo Sacramento.

Il piano superiore della casa, abitato dai due venerati Padri, è stato riservato alla loro memoria, componendo, secondo lo stile del tempo, la suppellettile delle camere da letto e adibendo la piccola sala a luogo di esposizione di alcuni oggetti di devozione, appartenuti ai due santi sacerdoti, i paramenti da loro usati e qualche loro indumento o piccolo resto. Al centro, in  bacheca a tavolo, e alle pareti, sono esposti alcuni autografi di Montemurro e di altri personaggi menzionati nei suoi scritti.

Notizie su S. Emidio: https://www.gravinaoggi.it/chiesetta-di-sant-emidio.html


Foto di Pietro Amendolara: www.pietroamendolara.it

Read 5675 times Last modified on lundi, 13 mars 2023 18:58
More in this category: « GRAVINA (casa madre) GROTTAGLIE »